Ginepro

scritto da semidiluna nel mese di maggio 10, 2019 in fitoterapici e oli essenziali con nessun commento

juniper-on-a-wooden-background-245236237

Juniperus communis L.

Famiglia: Cupressaceae

Descrione. Il Ginepro comune è un arbusto sempreverde folto sparso tra le regioni montuose, le lande e le radure di tutto l’emisfero nord, possiede delle foglie molto strette che terminano con una punta aguzza. Le bacche sono globulose, dapprima verdi poi nere bluastre e ricoperte di cera con la maturazione.

Tradizione erboristica/popolare.

Le proprietà aromatiche delle bacche del gineprio sono note da sempre; già i Greci e  i Romani le usavano per insaporire le carni e ancora oggi in cucina vengono utilizzate per rendere più saporita la selvaggina. Il ginepro nel suo fitocomplesso presenta proprietà balsamiche, diuretiche, carminative, antisettiche, stomachiche. Il legno proprietà diaforetiche. Viene utilizzato come diuretico nella cura delle cistiti e nel passato i frutti venivano distribuiti sui carboni accesi, per fumigazione utili al trattamento delle malattie del sistema respiratorio.   In medicina viene usato per infezioni urinarie come cistite e uretrite, per problemi respiratori come bronchite, coliche e tosse, e per infezioni gastrointestinali e vermi parassiti. favorisce l’espulsione dell’acido urico che si forma nelle articolazioni e serve per curare la gotta, reumatismi e artrite.

Il Ginepro a livello psichico

Ci aiuta a ritrovare la libertà , ad entrare in connessione con il nostro intuito e a  riconoscere la nostra via, a rispettare la nostra autonomia individuale con forza e decisione e ritrovare la propria strada libera da condizionamenti ereditari, educativi e sociali. Ci trasmette protezione e forza , ci aiuta a difenderla da interferenze esterne e interiori. Il  Ginepro ci insegna a ridere, a trovare il lato comico di ogni situazione, a superare anche quelle difficili con il sorriso, anche ironico, di chi si rende conto che la vita è una cosa troppo seria per essere presa troppo sul serio.

  • sentirsi liberi dalle aspettative della famiglia e di chi ci ha preceduto.
  • stabilire un rapporto armonioso con i genitori e gli antenati.
  • purificare se stessi e la propria via da schemi emotivi inutili.
  • liberarsi attraverso la leggerezza (  scherzo, la risata).
  • riconoscere ,scegliere la propria strada e difendere il proprio cammino.

Principali proprietà

  • antispasmodico
  • regolatore del sistema nervoso vegetativo
  • buon antinfiammatorio
  • antireumatico
  • antisettico
  • antialgico (antidolore)
  • afrodisiaco,
  • astringente
  • diuretico
  • emmenagogo,
  • nervino
  • sedativo
  • stomachico
  • sudorifero

Indicazioni tradizionali

  • reumatismi, algie reumatiche
  • artriti, poliartriti, nevriti, sciatiche
  • coliti infiammatorie e spasmodiche, enterocoliti fermentative
  • cellulite

Oli-essenziali-copy-copy

AROMATERAPIA

In aromaterapia si utilizzano le bacche in distillazione di vapore. Per ottenere 1Kg di olio essenziale occorrono circa 233 Kg di bacche.

L’olio essenziale delle bacche di ginepro ha mostrato di recente una grande attività antiossidante in vitro, con spiccate azione protettiva sulle specie reattive dell’ossigeno (ROS). Tale attività anti radicali liberi, attribuibile alla presenza di a e beta-pinene,lo rende utili alle patologie da stress ossidativo.

E’ un olio molto potente e va utilizzato con molta attenzione e cautela. Chiedere consiglio ad un esperto.

Nota di base: profumo fresco, dolce, balsamico e resinoso

Dermatologia

  • acne, dermatiti, eczemi, caduta dei capelli, emorroidi, pelle untuosa, tonificante della pelle, ferite.

Circolazione, muscoli e articolazioni

  • accumulo di tossine, arteriosclerosi, cellulite, gotta, obesità, reumatismi.

A tal fine si possono proporre balsami e creme per uso locale all’1-2% in olio di iperico o arnica, per massaggi su parti dolenti ( articolazioni, tendini, muscoli) anche associato a OE di rosmarino, canfora, origano . In caso di cellulite da aggiungere nell’olio di betulla o edera, insieme a OE arancio, rosmarino, pompelmo.

Sistema immunitario

  • raffreddore, influenza, infezioni

Sistema urogenitale

  • amenorrea, cistite, dismenorrea, leucorrea

Sistema nervoso

  • ansia, tensione nervosa e stati associati a stress

Apparato respiratorio

  • inalato diventa balsamico, antisettico per summifugi

Discreto antifungino su vari ceppi

Compresi lieviti come Candida, veicolato in olio di germe di grano (1%) in sinergia con albero del tè e altri oli essenziali idonei.

shutterstock_552121486-467x700

Per diffusione ambientale

Diffusore d’essenza 5-10 gocce per profumare l’ambiente ( dipende dalla grandezza della stanza e dalla capienza del diffusore).
Evaporazione alcune gocce su un fazzoletto, sul cuscino, nella vaschetta dei caloriferi, ecc. eccellente per purificare l’aria della stanza di un ammalato
Olio da massaggio: 100ml olio vegetale + 20-30 gtt di olio essenziale
Bagno da 4 a 10 gocce nell’acqua della vasca ( da sciogliere in sale o miele, aggiungere prima di entrare nella vasca.
Doccia 3 gocce su un guanto di spugna bagnato massaggiare delicatamente tutto il corpo
Inalazioni 5 gocce portare ad ebollizione acqua, toglierla dal fuoco, aggiungere le gocce di essenza, coprire il capo con un asciugamano e respirare il vapore benefico.
Frizioni 2-3 gocce di essenza diluite in una base alcolica, frizionare sulla regione cutanea corrispondente all’organo affetto fino al riscaldamento della parte.
Pot-pourri 10 gocce rigenera il profumo dei vostri fiori secchi e pot-pourri.
Inoltre ottimo per pediluvi, maniluvi, semicupi, ecc

Consiglio dell’erborista!

Vino diuretico e antireumatico: far macerare 50g di bacche di ginepro con 5 gocce di olio essenziale di ginepro in 1 litro di vino. dopo 3 settimane filtrare e bere un bicchierino di questo medimentosa.

Attenzione!

Per uso interno è controindicato in caso di insufficienza o colica renale e nelle infezioni dell alte vie urinarie ( nefriti). Consigliato solo agli adulti. Grande prudenza con gli anziani. Sconsigliato alle donne incinte, per i suoi effetti stimolanti della muscolatura uterina (abortivo). Alti dosaggi e cicli prolungati di somministrazione possono causare tachicardia, ipertensione arteriosa e convulsioni. Possibili interazioni con i farmaci ipoglicemizzanti nel diabete. Comunque è un olio da non usare a lungo .