Allergie – rimedi naturali

scritto da semidiluna nel mese di maggio 31, 2013 in consigli di salute e benessere e fitoterapici con nessun commento

allergia-pollini

 

L’allergia è un’alterata risposta del sistema immunitario,  che si attiva quando l’organismo viene a contatto con una o più sostanze dell’ambiente esterno, chiamate antigeni (per esempio: polline, polveri, peli di animali, alimenti, composti chimici, metalli, farmaci ecc.), che non creano nessun disturbo alla maggior parte degli altri individui. L’organismo dell’allergico riconosce in tali sostanze estranee un pericolo per la propria integrità e le combatte producendo anticorpi in modo abnorme e dando vita a sintomi principalmente di tipo cutaneo (orticaria, pomfi), respiratorio (asma, rinite), oculare (congiuntivite) e intestinale.

Le ALLERGIE vengono classificate in ALIMENTARI ed AMBIENTALI

  • Le alimentari sono importanti perché nell’intestino risiede gran parte del sistema immunitario. Gli allergeni in testa alla lista sono: frumento (grano), latte e prodotti caseari, albume dell’uovo, pomodori, soia, arachidi, cioccolato, crostacei, ed ovviamente coloranti e additivi alimentari.
  • Le ambientali sono quelle legate ai pollini, parassiti (come gli acari della polvere), spore, funghi, peli di animali, fumo, gas, cosmetici , additivi, vari metalli (nikel, mercurio…) ed alcuni farmaci (vaccini…)

Cause

L’allergia, va inquadrata e analizzata in un ottica multifattoriale, tenendo conto delle differenti variabili che possono determinare l’nsorgenza del processo patologico. Vi sono alcuni fattori importanti che predispongono un individuo all’allergia: predisposizione genetica, inquinamento ambientale, stress, conflitti interiori, intossicazione da farmaci (vaccini)..

Allergia e inquinamento ambientale.

La  Sensibilità Chimica Multipla è una patologia sempre più diffusa in tutto il mondo. Essere “chimicamente sensibili” significa soffrire di acute reazioni a basse dosi di sostanze chimiche normalmente presenti nell’aria, in ambienti domestici, scuole, luoghi di lavoro e altrove (gas sprigionati da apparecchiature e articoli per ufficio, pesticidi, farmaci(vaccini..), carburanti,prodotti chimici, metalli pesanti, elettrosmog, combustibili tossicie e radiazioni, falde acquifere contaminate ecc.). L’esposizione quotidiana alle sostanze chimiche presenti nell’ambiente, provocano reazioni allergiche nel nostro organismo, danneggiando il fegato e il sistema immunitario . Nonostante siano notoriamente nocivi, prodotti chimici altamente tossici, quali il PCP3 , i PCB4, i pesticidi e insetticidi sintetici, vengono ancora prodotti e utilizzati in quantità enormi in tutto il mondo

Sintomi

Prevalentemente le allergie colpiscono le mucose ed è comprensibile, perché rappresentano la componente più estesa del sistema immunitario. La medicina moderna parla di MALT, un acronimo inglese che sta per tessuto linfoide associato alle mucose, per indicare che tutte le mucose del nostro organismo formano un unico sistema. Succede così che un’allergia che si presenta sulle vie respiratorio può essere stata indotta da un problema intestinale (la maggior parte del MALT è formato dal GALT, le mucose dell’intestino).

Le allergie possono dare luogo a numerosi sintomi, i piu comuni sono:

  • congestione nasale
  • starnuti
  • tosse
  • bruciore e arrossamento degli occhi o lacrimazione
  • respiro affannoso
  • mal di gola
  • difficoltà a deglutire
  • orticaria,eruzioni cutanee, eczema..
  • nausa e vomito
  • cefalea
  • affaticamento
  • ritenzione idrica
  • gonfiore gola e lingua

Sintomi comuni delle intolleranze alimentari:

  • crampi e gonfiore addominale
  • cefalea
  • sbalzi di umore
  • infezioni ricorrenti
  • dolori articolari
  • rinorrea
  • eruzione cutanee
  • occhiaie
  • affaticamento
  • nervosismo
allergia

ALLERGIA e PSICOSOMATICA

Un’allergia è molto di più di quanto una lettura medica tradizionale può raccontarci. E’ un universo di simboli e di significati attraverso cui i nostri bisogni più profondi, spesso negati e nascosi dietro mura di difesa, ci parlano. Il corpo ha un proprio linguaggio che dobbiamo imparare a comprendere e la malattia, con tutto il suo corredo sintomatico, ne è l’espressione. La visione psicosomatica ci porta lontano da una concezione delle malattie come eventi negativi che ci capitano così, improvvisamente, tra capo e collo. In una visione più ampia dell’uomo come untià di psiche e soma la malattia è infatti una fonte inesauribile di risposte sui disagi , sui desideri e sulle difficoltà della persona che la manifesta.Le allergie rappresentano uno squilibrio alterato tra la persona ed il mondo che lo circonda. Ed esprime il tentativo inconscio di “non far entrare” nella propria sfera elementi sentiti come pericolosi e perturbanti, al fine di proteggere la propria identità. Il soggetto vive con maggiore tensione  i rapporti verso l’ esterno e questa problematica di carattere psicologico aumenta lo stress. Lo stress gioca un ruolo importante ,sembra infatti che aumenti la sensibilità individuale all’ allergia. Chi è allergico ad acari polline, spesso soffre di intolleranza anche verso certe persone o certe situazioni. Spesso i soggetti allergici ,neppure si rendono conto del problema e difficilmente provano a risolverlo. Lo stress indebolisce il nostro sistema emuntoriale, e consuma elevate quantità di minerali importanti per la nostra salute.

La Floriterapia è un metodo di cura naturale che si avvale del potere dolce e gentile dei fiori.

La   Floriterapia è un metodo di cura naturale  che utilizza la parte più eterica dei fiori, per riequilibrare le emozioni negative e ripristinare l’autoguarigione. Nel caso di un’allergia c’è sempre un conflitto tra ambiente interno ed esterno. I fiori che possono aiutarci sono: Beech, Impatien, Vervein, Walnut, Agrimony, Holly, Chirory, Crab Apple. E’ bene sempre personalizzare la miscela floreale sotto consiglio di un floriterapeuta.

MTC

ALLERGIA E MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

Secondo la medicina “energetica” cinese nelle allergie tre sono gli organi non in equilibrio: fegato e polmone e reni. Per i medici cinesi tutte le reazioni istintive di difesa sono sostenute dall’energia epatica: l’istinto alla “lotta o fuga” appartiene a quest’organo e il sistema immunitario, a quello sottoposto, si prepara conseguentemente all’azione di attacco o di difesa ogni qual volta si presenta una situazione di pericolo. Il polmone, invece, è l’organo più sensibile alle sostanze allergeniche. Nella rinite allergica, i Reni sono implicati non solo come la radice (causa) del problema, ma anche come manifestazione (sintomo) tramite il Vaso Governatore. Il Vaso Governatore emerge tra i due Reni e sale lungo la colonna vertebrale per finire nel naso e le labbra. Per questo i Reni sono responsabili non solo del respiro ma anche dello starnutire. I sintomi della rinite allergica sono quelli del Vento/Freddo poiché il muco che esce dal naso è sempre bianco e acquoso. Questo è un’ulteriore prova di un deficit dell’energia difensiva localizzata nei Polmoni ma con origine nei Reni. Ecco l’importanza di un buon drenaggio di tutti gli organi emuntori principali.

In erboristeria troverete tutii i prodotti citati, sia come fitoterapici singoli che in integratori più complessi , che contengono un mix di piante e vitamine utili per contrastare e controllare gli effetti negativi dell’allergia. E’ bene sempre personalizzare il trattamento specifico, pertanto  si consiglia  sempre un colloquio con un esperto erborista o naturopata.

page11Un APPROCCIO NATURALE

Prevenire e trattare l’ ALLERGIE con la  NATURA e la PSICHE

Dal punto di vista olistico non esiste una cura all’allergia, ma una strada diversa da seguire per ogni individuo. Come sempre dobbiamo cercare le cause scatenanti e quelle profonde, che spesso sono psicosomatiche, e aiutare l’organismo a riequilibrarsi. Si applicano due tipi d’intervento: quello d’urgenza (quando si presentano i sintomi) e quello di profilassi, che è il più efficace ma va fatto, nel caso di allergie stagionali, qualche mese prima.

Ecco i 4 passi da affrontare per chi soffre di allergia.

  1. STRESS. Per prima cosa è importante ridurre lo stress, perchè può incidere negativamente sul sistema immunitario e sul nostro apparato digerente, contribuendo anche all’insorgenza di intolleranze alimentari. Quindi si consiglia di cercare di rallentare i propri ritmi e trovare del tempo per se stessi, per rallentare l‘iper funzionalità del nostro sistema immunitario, che vive in continua allerta.
  2. DISINTOSSICAZIONE.L’individuo allergico deve prendere seriamente in considerazione la disintossicazione è importante seguire due volte l’anno (autunno e primavera) un drenaggio di tutti gli organi emuntori (fegato,reni, intestino) per  eliminare le tossine che si sono accumulate nel nostro organismo e per rivitalizzarlo e favorire le normali funzioni di tutti gli organi. Qualora si sia verificato un recente episodo allergico, osservare un digiuno di 24 ore, durante il quale si dovrà bere molto. Per casi cronici la durata dovrà essere di 2 – 3 giorni ( sentire sempre un parere di un medico o naturopata). Eliminare le tossine, ripristinare le funzionalità intestinali e dare i giusti stimoli al sistema immunitario.
  3. ALIMENTAZIONE. Un altro aspetto fondamentale nel controllo delle allergie è la dieta alimentare. Mangiare correttamente serve a rinforzare l’organismo, a liberarlo delle tossine ed a fornire gli apporti di cui è carente (di solito vitamine e oligoelementi). Vedere se ci siano intolleranze alimentare e seguire uno stile alimentare idoneo.
  4. Approccio PSICOSOMATICO  può aiutare ad  integrare anche il trattamento delle cause profonde, che naturalmente possono essere le più varie.Tra queste si trovano molto spesso dei problemi psicosomatici, nodi irrisolti del nostro vissuto, che si affrontano bene con trattamenti di bioenergetica, meditazione , yoga.
  5. Rimedi antistaminici naturali. Sotto troverete un elenco di tutte le piante e integratori antistaminici e antinfiammatori.

a-ritrovar-cop--300x180Antistaminici naturali

L’antistaminico naturale svolge un’azione di sostegno del sistema immunitario inibendo il rilascio di istamina. e costituisce un valido rimedio contro le reazioni allergiche e un ottima alternativa agli antistaminici chimici.

  • RIBES NIRGRUM G.D. Il ribes nero si rivela un efficace antinfiammatorio e antistaminico naturale, combattendo i disturbi legati all’apparato respiratorio: congestionamento nasale, raffreddore, sinusiti e riniti allergiche. E’ un cortisonico naturale senza effetti collaterali e completamente atossico. Svolge spiccate azioni antiallergica( delle vie respiratorie), anti-infiammatoria e antiflogistica. Agisce principalmente stimolando la produzione di cortisolo, un ormone che aiuta il nostro organismo a contrastare le infiammazioni.Il ribes nero può essere assunto sottoforma gemmoterapico: 50 gocce diluite in poca acqua mattina e primo pomeriggio, lontano dai pasti. Ottima associazione con  tintura madre di Piantaggine ed Elicriso.
  • ORTICA. Ben nota in quanto pianta urticante, l’ortica è invece un’erba che può essere adoperata quale antistaminico naturale in virtù delle sue proprietà antinfiammatorie. Essa è comunemente utilizzata per diminuire l’infiammazione causata dalle artriti e nel contrastare la gotta e la febbre da fieno, legata proprio alle allergie stagionali. Possiamo consumarla prima dei pasti sottoforma di gocce di tintura madre (30-60 gocce) due volte al giorno, oppure lontano dai pasti come infuso per due o tre volte al giorno.
  • QUERCITINA. La quercetina appartiene al gruppo dei flavonoidi, composti chimici che si trovano nelle piante, nella frutta e nella verdura che hanno un forte potere antiossidante. Quale antiossidante, la quercetina rafforza il sistema immunitario e blocca i radicali liberi dannosi per il nostro organismo. Secondo studi scientifici, questo flavonoide può essere usato come antistaminico naturale in virtù del fatto che impedisce il rilascio di istamina, apportando pertanto un miglioramento delle condizioni fisiche generali durante le manifestazioni allergiche. La quercetina è presente in numerosi alimenti (che fungono quindi da antistaminici naturali): cipolle, tè verde, broccoli, mele e ginko biloba. La dose giornaliera dovrebbe aggirarsi tra i 300 mg e 1 grammo.
  • GINKGO BILOBA. Albero conosciuto anche come “fossile vivente”rappresenta una pianta che aiuta il nostro corpo a recuperare le energie dopo periodi di stress fisico-mentale e potenziare memoria e concentrazione. Dagli ultimi studi, si è evidenziato poi come questa pianta funga anche da antistaminico naturale, aiutando ad alleviare i disturbi a carico del sistema respiratorio.

Altri rimedi naturali indicati per l’Allergia

  • UNCARIA TOMENTOSA. Ottima per le intolleranze alimentari
  • MSM : assumere 1000mg 2 volte al di . Antiallergico naturale utile anche in caso di intolleranze alimentari
  • OLIO di CANAPA: (1-3 cucchiaini al giorno), disintossicante, antiallergico, immunomodulante. Indicato nelle allergie e dermatite dei bambini.
  • MANGANESE-RAME in oligoelemento: 1 fiala la mattina sotto la lingua a giorni alterni x 3 mesi antecedenti al presentarsi dell’allergia. Lavora sul terreno costituzionale.
  • Vitamina B5 (acido pantotenico), stimola il funzionamentto delle ghiandole surrenali e modera le reazioni allergiche. Vitamina B12. Assumere 500mg 2 volte al di.
  • Vitamina C e i bioflavonoidi attenuano le reazioni allergiche.(soprattutto la quercitina. Assumere 500 mg 2-3 volte al dì.
  • Vitamina A ha una funzione particolarmente utile in caso di allergia : protegge gli epiteli incrementando la formazione delle mucose stesse .
  • ENZIMI DIGESTIVI: ad ogni pasto.
  • FERMENTI : la mattina a digiuno. Creano flora batterica intestinale importante per il sostenere il nostro sistema immunitario (MALT).
  • ASTRAGALO : immunostimolante, antivirale, adattogena ,cardiotonica, diuretica ,antiossidante…
  • AGLIO: viene usato da secoli contro le allergie e contro i batteri.
  • ECHINACEA: azione immunostimolante
  • CUMINO: contiene sali mineralie e vitamine (prostaglandine) e (circa 20%) ricco di acido linoleico e acido gamma-linolenico (GLA): Solo di recente se ne sono riscoperte le proprietà antinfiammatorie e antiallergiche.

aremedy prodecoIn erboristeria potrete trovare oltre ai singoli prodotti sopra citati, anche una linea completa di specifici rimedi naturali per le problematiche allergiche di rinite, congiuntivite ed asma, basata su un approccio innovativo e sull’impiego di principi naturali di straordinaria efficacia.

La linea è della Prodeco Pharma  ” AREMEDY”  è composto da base : Ribes Nigrum, Basilico santo, Rutina, Piantaggine, Quercitina, Salvia. Una linea dedicata a tutta la famiglia, bambini e adulti….vai a vedere la scheda completa!!

allergia-al-nichel-cibi-da-evitareDIETA

E’ evidente che il primo passo nella cura delle allergie alimentari è l’identificazione delle sostanze che ne sono responsabili (nickel, glutine..) ; una volta individuate, è opportuno attenersi alle seguenti indicazioni per eliminarle dalla dieta e ridurre il rischio di una reazione allergica, anche qualora si dovesse entrarvi accidentalmente in contatto. Le intolleranze alimentari possono essere controllate o persino eliminate seguendo una dieta a rotazione per migliorarne la digestione e favorire la disintossicazione. Rintroducendo lentamente il l’alimento allergene.

Alimenti consigliati:

Una dieta sana e ricca di cibi integrali aiuta a rinforzare il sistema immunitario. E’ consigliabile dare la preferenza ad alimenti ricchi di sostanze che migliorano le difese dell’organismo:fagioli e frutta secca sono ricchi di magnesio, verdura a foglia verde e lievito di birra sono ottime fonti di vitamine del gruppo B, mentre la vitamina C e la quercitina si trova nella frutta e nella verduara fresca. Una dieta variata riduce il rischio di sviluppare allergie, si raccomanda quindi di consumare ogni giorno cibi diversi. Bere un bicchiere d’acqua pura ogni 2 ore per eliminare gli allergeni dall’organsimo e garantire un buon stato di salute generale.

Alimenti da evitare:

Ovviamente evitare gli alimenti che scaturiscono la reazione allergica. Di norma è preferibile acquistare cibi integrali da preparea in casa, in modo tale da essere certi che non contengono, coloranti, conservanti e aromi che possono provocare reazioni allergiche. Le allergie alimentari si possono scoprire eliminando un alimento per volta dalla dieta. Il cioccolato, formaggi tipo emmental sono cibi allergenici,per il loro contentuto di istamina.Derivati del latte e grano, fragole, arachidi, uova. Sono tutti alimenti che possono dare intolleranze alimentari. L’alternativa al grano può essere rappresentata dall’avena, dal grano saraceno, orzo, miglio riso, segale.

Bibliografia:

  • “Il LIbro dei rimedi naturali “di James F. Balch e Mark Stengler
  • “Almanacco della Nutrizione” di Gayla J.Kirschmann e J.D. Kirschamnn
  • “Allergie” edizioni RIZA

Rosanna Buda – www.erboristeriasemidiluna.com/SHOP/