Tisana di Canapa Italiana CBD

scritto da semidiluna nel mese di aprile 9, 2018 in antiossidanti e antiage e consigli di salute e benessere e fitoterapici con nessun commento

19554443_1917047738368566_6450287970758084945_n

TISANA alla CANAPA “REMEDY”

Canapa Italiana ad alto contenuto di CBD di antiossidanti e di vitagenes (i geni della vita)

Cos’è il CBD?

La canapa è una pianta che contiene più di 400 composti naturali, tra cui troviamo i due principali gruppi di molecole con proprietà attive: i terpeni e i cannabinoidi. Il CBD appartiene a questi ultimi composti. I cannabinoidi sono molecole capaci di interagire con le funzioni del nostro sistema nervoso. La pianta di canapa biosintetizza più di 60 cannabinoidi che differiscono l’uno dall’altro nei processi d’interazione con il nostro organismo e nella loro specifica struttura molecolare. Tra i più conosciuti troviamo THC, CBD e CBG. Il THC e il CBD sono i cannabinoidi presenti per natura in maggior concentrazione: il THC costituisce il 12-25% e il CBD>1-4%in media.

Il cannabidiolo, o CBD, è uno dei cannabinoidi più abbondandi nella canapa. E’ stato ampiamente dimsotrato che questa molecola ha diverse proprietà terapeutiche tra cui la capacità di rilassare il corpo. sebbene agisca sul nostro organismo offrendo importanti benefici, il CBD non ha proprietà psicoattive come il suo parente più stretto, il THC. Non bisogna quindi confondere l’azione di questi due cannabinoidi.

Cosa sono i Vitagenes?

Per contrastare l’invecchiamento sono indispensabili vita sana, fisica costante e una corretta alimentazione, purtroppo tutto ciò non basta, ma grazie alla ricerca scientifica, si possono migliorare e incrementare le nostre performances fisiche per un’ottimale qualità della vita. La scienza, infatti, ha individuato alcuni geni denominati vitageni- “i geni della vita”-. La loro attivazione, come dimostrato dai ricercatori , promuove un generale aumento di benessere psico-fisico.

LA CANAPA

La canapa (Cannabis sativa L.) è una pianta millenaria, largamente impiegata nei secoli per la produzione di cordami, vele, oli, carta, medicinali e alimenti. Può sostituire la maggior parte di prodotti fabbricati con petrolio, legno e cotone, compresa la carta e la plastica, attualmente è molto impiegata nel campo della bioedilizia. Si è diffusa in tutto il mondo grazie alla sua rapida crescita, adattabilità a svilupparsi anche in terreni più ostili e all’incredibile resistenza delle sue fibre.

Appartiene alla famiglia delle Cannabacee di cui fa parte anche l’Humulus (luppolo). Normalmente si differenzia in pianta maschio e pianta femmina, la prima caratterizzata dalla presenza di fiori a grappolo i quali rilasceranno il polline trasportato dal vento che andrà a impollinare i fiori della pianta femmina costituiti da un calice contenente un ovulo e da una coppia di pistilli. Le piante femmine sono quelle che producono la resina contenente i principi attivi della canapa. La più alta concentrazione di resina si ha nel calice dei fiori, dove si andrà a formare il seme.

Le tipiche foglie della canapa sono opposte, picciolate e composte da foglioline seghettate, sempre in numero dispari fino a un massimo di 13 punte, secondo lo sviluppo della pianta. Crescono opposte fino all inizio della fioritura dopo di che possono svilupparsi alternate.

E’ una pianta annuale di origine equatoriale e sudamericana, poco esigente in quanto richiede poca acqua, si coltiva senza l’uso di pesticidi e fertilizzanti. Ha una lunga radice a fittone, in alcuni casi lunga come la pianta stessa, la quale può raggiungere altezze variabili tra 1 e 5 metri. durante il suo ciclo di vita ( molto breve essendo pianta annuale) assorbe molta CO2 ( circa 4 volte più degli alberi) e bonifica e diserba i terreni in cui cresce.

Nel futuro del nostro paese, sempre più inquinato e sfruttato, c’è quindi spazio per una materia prima, che può portare ricchezza all’uomo e all’ambiente, con la qualità e la salubrità dei suoi derivati, riduzione dell’inquinamento e risparmio energetico: LA CANAPA

Proprietà della canapa

  • antiossidante
  • rilassante
  • digestiva
  • antinfiammatoria

Indicazioni:

Il CBD è considerato un cannabinoide non psicoattivo. Ha un effetto sedativo e grazie al fatto che allevia vari dolori e sintomi. I suoi usi officinali superano quelli di qualsiasi altro cannabinoide noto, fra cui:

  • la riduzione o la prevenzione d’infiammazione e nausea,
  • diabete,
  • alcolismo,
  • schizofrenia,
  • artrite reumatoide,
  • epilessia,
  • patologie cardiovascolari,
  • antipsicotico,
  • ansiolitico
  • antidolorifico per gli spasmi muscolari o i dolori neuropatici
  • sclerosi multipla
  • effetti rilassanti, favorisce il sonno ed è distensivo contro ansia e panico.

Ingredienti:

Canapa Sativa L. Varietà Futura 75 piantumata e raccolta in Italia. Priva di semi o parti legnose.

  • Prodotto con materie prime italiane
  • prodotto naturalmente privo di glutine
  • no OGM

Come utilizzare la canapa in tisana?

La tisana di canapa può essere eseguita o in infusione o in decozione. In base alla procedura che utilizzeremo, si estrarranno principi attivi diversi , nella decozione avremmo una % maggiore di THC mentre nell’infusione avremmo una maggiore concentrazione di CBD e terpeni. Di conseguenza l’azione che svolgeranno saranno diverse, ecco l’importanza di sapere cosa vogliamo ottenere dal nostro preparato.

  • Quindi se facciamo bollire per qualche secondo la canapa  in acqua e poi la  lasciamo in infusione a lungo , in questo modo abbiamo una alta % di THC, che è particolarmente indicato per problemi di cancro , spasmi e analgesia. Se si aggiunge anche un po di latte vegetale (grasso) , riusciremmo ad estrarre ancor di più il THC.
  • Mentre se vogliamo una tisana di canapa  che agisca come rilassante , antinfiammatorio (malattie antimmune) va benissimo un infusione di 15 minuti in acqua calda. La dose in questo caso è di 1gr per 500ml di acqua. Possiamo dolcificare la tisana con del miele e cannella.

Si consiglia di iniziare sempre con l’infusione per abituare il corpo all’assimilazione di tutti i principi attivi della canapa, magari poi in seguito si può sperimentare anche la decozione.

Avvertenze!

Tenere lontano da fonti di luce e  calore. conservare in frigo dopo l apertura. tenere fuori dalla portata dei bambini. non utilizzare in gravidanza o allattamento.